Piero Fassino - (letta 12.472 volte)

Prigioniero di una logica di apparato, incapace di accogliere fino in fondo la sfida dell’innovazione e della modernizzazione. Ecco il ritratto, in due righe, del prossimo segretario dei Ds. È stato Fabrizio Rondolino, ex uomo immagine di D’Alema, su Sette del 13 settembre, a scrivere questa impietosa definizione di Piero Fassino. Reagisce Fassino: burocrate a me? Espressione della nomenklatura a me? «Rondolino è un amico», dice. «Ma quello che ha detto è proprio falso. Tutta la mia storia politica testimonia continui atti di rottura».

Facciamo degli esempi?

Leggi tutto »

[csf ::: 00:00] [Commenti]
Share