Lella Costa - (letta 6.626 volte)

"Una nuova razza di donne, alla fine degli anni Novanta, è impegnatissima a imbastire relazioni erotiche rivestite di quei tranelli vittoriani per liberarsi dai quali le sorelle maggiori si erano battute tanto eroicamente. Se prevarranno, faranno regredire i costumi sessuali al paleolitico".
Così Nate Penn e Lawrence LaRose cominciano il loro libro "The code", tradotto da Rizzoli col titolo "Le sregole", un libro che cerca di garantire "il successo nei rapporti con le donne, senza che dobbiate sottoscrivere accordi legali vincolanti, o perdervi una sola partita della Juve, o acquistare gioielli per il valore di una Maserati". Un libro umoristico, insomma, che pone il problema dei rapporti fra sessi dal punto di vista inedito del ritorno di un neovittorianesimo, praticato da "molte donne che hanno ripreso a credere che mantenendovi affamati, riusciranno più facilmente a incastrarvi per sempre". Un punto di vista totalmente inedito o una colossale baggianata?

Leggi tutto »

[csf ::: 00:00] [Commenti]
Share