Gianni Locatelli - (letta 5.370 volte)

"Ancora una volta ha prevalso la logica dell’area culturale se non di quella politica. E al di là del valore delle persone scelte, manca qualsiasi competenza sulla televisione del futuro, sulle nuove tecnologie, sui grandi rapporti internazionali". Gianni Locatelli, direttore generale della Rai Tv dal luglio 1993 all’agosto del 1994, ai tempi dei "professori", commenta la nomina dei nuovi cinque consiglieri da parte dell’Ulivo. Anche i "professori", ai loro tempi, ebbero un’accoglienza simile: non capivano nulla di tv (all’inizio) ed erano troppo di sinistra (alla fine). Nominati dai presidenti delle Camere Giovanni Spadolini e Giorgio Napolitano, quando presidente del consiglio era Ciampi e presidente dell’Iri Prodi, i "professori" vennero travolti dalla nuova ondata berlusconiana, impersonata da Letizia Moratti, la donna che ha risanato la Rai.

Leggi tutto »

[csf ::: 00:00] [Commenti]
Share