Gianni Alemanno - (letta 7.000 volte)

Era uno dei "colonnelli" di Fini. Si trascinava dietro una fama di "duro"conquistata quando militava nel Fronte della Gioventù. Nominato ministro dell’Agricoltura, gli avversari politici cominciarono ad esaminarlo con interesse perché mostrava grande attenzione ai temi dell’ambientalismo e diceva spesso cose "eretiche". In pochi anni, così, Gianni Alemanno è diventato uno dei politici di destra più stimato dalla sinistra. Poi ha vinto le elezioni a sindaco di Roma. "E la sinistra", dice, "ha ricominciato a maltrattarmi".

E’ finita la pacchia… 

""Avevo fatto molte cose trasversali insieme alla sinistra.  Le quote latte, la lotta contro gli Ogm…" 

Invece adesso… 

"E’ di nuovo demonizzazione ideologica. Sono tornate le accuse di fascismo… Un certo razzismo ideologico di sinistra tende a catalogare tutto quello che è di destra come fascismo". 

Leggi tutto »

[csf ::: 00:00] [Commenti]
Share