Ettore Adalberto Albertoni - (letta 4.537 volte)

Ettore Adalberto Albertoni, consigliere di amministrazione della Rai, assessore alla cultura della Lombardia, rappresenta un simbolo. E’ la prima volta che la Lega entra nell’ente radiotelevisivo nazionale in una posizione di comando. Una rivoluzione. Teatro dialettale, storie locali, musiche regionali? Arriverà in Rai la stagione dell’uva fogarina?

Albertoni, ce lo dica lei. Riempirete il palinsesto di filande e di mondine?
«Questo è razzismo. Che della gente si permetta di ironizzare sui canti della filanda è incredibile: oh, io sono figlio del popolo!»

Si immagina, il sabato sera, le mondine al posto della Carrà?
«Io chiedo una cosa diversa: che un certo numero di ore della programmazione regionale venga dedicato alla cultura popolare, all’economia e alla storia dei territori, alla creatività artistica popolare. Io non pretendo che la gente parli in dialetto però non mi dimentico che in Lombardia 5 milioni di abitanti su 9 lo parlano.»

Leggi tutto »

[csf ::: 00:00] [Commenti]
Share