Gianna Nannini - (letta 26.276 volte)

Ai mondiali di calcio, in Germania, i tifosi tedeschi, alla fine delle loro partite, cantavano un loro inno. Sospresa: era Notti magiche, di Gianna Nannini. Soddisfatta? «Soddisfattissima, ma non lo sapevo. Non seguo il calcio».

Sai che l’Italia è campione del mondo?
«Vengo da una famiglia per la quale il calcio era più importante di tutto. Mio padre era presidente del Siena. Aveva anche giocato in serie D».
Forse comincia qui la tua storia di ribellione alla famiglia…
«Bravo. Hai ragione. Non se ne poteva più di calcio. Il rifiuto era inevitabile».
Tifo zero?
«Per il calcio mai. Ma mi agito a mille ma per l’Oca. Chi è nato in una contrada pensa solo al Palio. Il Palio è molto più importante del calcio».
Non hai guardato le partite del mondiale?

Leggi tutto »

[csf ::: 00:00] [Commenti]
Share